logo
Loading...
Menu

Geologia
Indagini Geognostiche


Prove penetrometriche DPSH e CPT, prospezioni geofisiche e geoelettriche.

01

Indagini Sismiche

02

Indagini Geoelettriche

03

Prove Penetrometriche

04

Georadar

05

Misure Inclinometriche

06

Rilievi con Droni

Indagini Sismiche

01

Indagini Sismiche

Le prospezioni sismiche sono tecniche di indagine indirette non invasive del sottosuolo che permettono di ricavare informazioni sulla geometria degli strati di terreno, il loro spessore ed alcune proprietà fisiche.


Si eseguono:
  • Prospezioni sismiche a rifrazione a 24/48 canali con elaborazione tomografica dei dati (Tomografie Sismiche)
  • Prospezioni sismiche M.A.S.W
  • Prospezioni sismiche in foro (DOWN-HOLE – CROSS-HOLE)
  • Prospezioni sismiche a riflessione
  • Prospezioni sismiche ReMi
  • Misure HVSR
Strumentazione:
Indagini Geoelettriche

02

Indagini Geoelettriche

Le prospezioni geoelettriche permettono di caratterizzare il sottosuolo in base alle sue proprietà elettriche, dalle quali si possono ottenere informazioni sulla litologia, l’eventuale presenza di anomalie stratigrafiche e tettoniche, la presenza di cavità nonché l’individuazione di acquiferi sotterranei. Le metodiche geoelettriche sono utilizzate anche in campo ambientale per la stima dello spessore del corpo di rifiuti in discariche o l’individuazione di sacche o vie di percolato.


Si eseguono:
  • Tomografie elettriche ERT (Electrical Resistivity Tomography) 2D e 3D con qualsiasi tipo di array
  • Misure di polarizzazione indotta IP
  • Misure di gradiente (Multiple Gradient Array)
  • Sondaggi elettrici verticali SEV
Strumentazione:
Prove Penetrometriche

03

Prove Penetrometriche

Le prove Penetrometriche permettono di avere informazioni sulla stratigrafia del sottosuolo ed avere una stima dei parametri geotecnici dei terreni attraversati.


Si eseguono:
  • Prove penetrometriche superpesanti D.P.S.H.
  • Prove penetrometriche C.P.T.
  • Prelievi di campioni ambientali (Geoprobe)
Strumentazione:
Georadar

04

Georadar

L' utilizzo della tecnica Georadar assume sempre più importanza ed applicazione nel campo della mappatura delle reti interrate, della ricerca in ambito archeologico e ambientale.
La strumentazione in nostro possesso sfrutta i vantaggi della tecnologia HDR (High Definition Radar), che utilizzando due antenne con range di frequenze 80-950 MHz (frequenze centrali delle antenne 160 MHz e 670 MHz), permette di acquisire contemporaneamente sia le frequenze più alte (e quindi avere una migliore definizione) sia quelle più basse (e quindi raggiungere profondità di investigazione maggiori) rispetto alle tecnologie classiche.


Si eseguono:
  • Analisi delle mappe 2D
  • Selezione dei tubi individuati
  • Tool per la localizzazione automatica dei target
  • Visualizzazione tomografica
  • Esportazione dei dati in automatico su cartografia CAD
  • Visualizzazione tomografica
  • Rappresentazione dati in 3D
  • Mappatura tridimensionale dei sottoservizi
  • Operazioni di ricerca persone o oggetti sepolti in seguito a catastrofi
  • Ricerca di elementi solidi inquinanti sepolti
  • Applicazioni geologiche e minerarie
  • Ricerca nel settore archeologico
  • Ricerche in ambito militare e di sicurezza
  • Applicazioni in ambito agricolo, paesaggistico e forestale
Strumentazione:
Misure Inclinometriche

05

Misure Inclinometriche

L’utilizzo della strumentazione inclinometrica, per la misura di movimenti di traslazione nei terreni e negli ammassi rocciosi, permette di ottenere valori di spostamento molto precisi, con un elevato grado di affidabilità e ripetibilità. Questo strumento è idoneo al controllo dei movimenti e delle deformazioni nei terreni e nelle strutture, misurati in base a rilievi di inclinazione locale di un tubo-guida. Impiegando un unico strumento, si possono effettuare misure ripetute nel tempo in diverse posizioni prefissate.


Si ricordano fra le applicazioni tipiche:
  • Il controllo dei movimenti dei terreni dovuti a frane, costruzione di rilevati, ad operazioni di carico e scarico di serbatoi o bacini
  • La misura delle deformazioni di grandi strutture (diaframmi, platee, dighe,…)
Strumentazione:
Rilievi con Droni

06

Rilievi con Droni

Il servizio rilievi topografici e fotogrammetria con drone consente di utilizzare il drone per effettuare: mappature del territorio e cartografia fotogrammetrica.


Si ricordano fra le applicazioni tipiche:
  • Rilievi topografici e mappatura del terreno agricolo, di cave e di zone franose con fotogrammetria d’area per calcoli volumetrici, rilievo delle altitudini
  • Rilievi topografici e mappatura edilizia con fotogrammetria per avere modelli e piani delle strutture in CAD, effettuare calcoli metrici, rilevare cedimenti strutturali ed altro
  • Topografia con immagini ad alta risoluzione con mappatura geografica dei punti d’interesse durante i rilievi topografici per mappare il territorio, rilevare strutture abusive o controllare l’estensione e la morfologia di un territorio
  • Rilievi topografici e mappatura termica per rilevare discariche abusive o rilievi termici del territorio
Strumentazione:

Abbiamo il piacere di collaborare con:

enel
eni
Trenitalia
Regione Calabria
unical
Regione Basilicata
Total
Terna